Nell’ambito degli eventi promossi da UBI Banca, che vedono l’Accademia Teatro alla Scala a Villa Bertelli, dal 27 giugno al 31 agosto sarà allestita la mostra Giorgio Strehler. Un uomo per Milano, un teatro per l’Europa, realizzata dall’Accademia grazie al sostegno di Fondazione Bracco e in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano, con il patrocinio del Dipartimento di Beni culturali e ambientali dell’Università degli Studi di Milano.

Giorgio Strehler, Don Giovanni, 1987-88, foto Lelli e Masotti -® Teatro alla Scala

Giorgio Strehler, Don Giovanni, 1987-88, foto Lelli e Masotti -® Teatro alla Scala

Affidata alla curatela scientifica di Alberto Bentoglio, docente dell’Università degli Studi di Milano, l’esposizione mette in luce l’importante eredità che il regista triestino ha lasciato al teatro italiano, attraverso un percorso testuale e iconografico diviso in quattro sezioni: “Piacere, Strehler”, “La regia all’opera”, “Milano, lieta di essere libera nel mondo”, “Il teatro come evento totale”.

Si ringrazia

 

Il lavoro di studio e di ricerca è stato compiuto dai giovani allievi del Corso di autoimprenditorialità musicale dell’Accademia scaligera. Le immagini sono state gentilmente concesse dall’Archivio Fotografico del Teatro alla Scala e dall’Archivio Storico del Piccolo Teatro di Milano.

In mostra anche quattro costumi firmati da Ezio Frigerio e Franca Squarciapino, che gli allievi del Corso per sarti dello spettacolo dell’Accademia hanno ricostruito per far comprendere la profonda cura che Strehler aveva per ogni aspetto dello spettacolo, dalla luce alla scenografia, dal costume al più piccolo oggetto in scena.