Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

L’eclettismo di Giuliano Tomaino di scena a Villa Bertelli. Quaranta opere del noto artista ligure dal titolo “Houdini” faranno bella mostra di sé in un’esposizione, curata da Valerio Dehò, che spazierà dalla scultura al disegno, dalle installazioni alla pittura. L’evento è a cura di Villa Bertelli con il patrocinio del Comune di Forte dei Marmi. Tomaino, artista eclettico, sempre orientato verso una dimensione diretta e comunicativa, ha costruito nella sua straordinaria carriera artistica, una serie di simboli che ritornano periodicamente e si rafforzano e codificano nel tempo. Così l’uomo in equilibrio su di un cavallo a dondolo: “Houdini” che sarà poi il simbolico titolo della mostra, rappresenta un omaggio al più grande mago e illusionista del XX secolo, ma anche l’emblema della vita dell’uomo continuamente in precario equilibrio e sul punto di cadere, restando comunque sempre in piedi. In fondo Harry Houdini, ungherese di origine e trapiantato negli Stati Uniti agli inizi del ‘900, con la sua capacità di illudere e di riuscire a venire fuori da ogni situazione, anche la più pericolosa, si avvicina alla figura dell’artista, capace di creare dalla realtà una magia di emozioni e di sentimenti nelle circostanze più diverse. Altro simbolo caratteristico di Giuliano Tomaino, che ritroveremo nella mostra, è la “mano”, segno di saluto, di distensione ma soprattutto di capacità tecnica. Quella di Tomaino è una “mano che pensa”, rappresenta l’essenzialità della creazione artistica. Quindi è un simbolo aperto di dialogo, che nella sua semplicità nasconde il segreto del lavoro, il miracolo di costruire un’opera d’arte con sapienza e coscienza. Tutto l’universo dell’artista ha una voluta e ricercata essenzialità anche nella linearità dei segni. Lo stesso colore rosso che speso prevale nelle sculture e nei quadri, è fonte di energia fisica e visiva. Tomaino eredita la dimensione pop di artisti come Claes Oldenburg ma elabora un proprio lessico che avvicina le sue figure ai disegni e alle sagome dei bambini.  Nelle carte la gestualità e la rapidità del segno sono caratteristiche di quel “saper fare” che nasce da un’attenta poetica in cui la figurazione si unisce alla stenografia dell’informale, rimandando a Cy Twombly o al nostro Emilio Scanavino.

Al termine dell’inaugurazione, nell’ambito della rassegna “Primavera in musica”, promossa da Villa Bertelli, è in programma “Armonie barocche” un concerto del Duo violino e clavicembalo con Carla Mordan, Erminia Migliorini e con la partecipazione del controtenore Alessandro Carmignani. Le musiche saranno di G. F. Sances, G. F. Händel, J. S. Bach. L’evento proporrà un’esperienza di ascolto poco consueta e contemporaneamente una proposta musicale raffinata, che affiancherà ai grandi compositori di scuola tedesca un esponente poco frequentato del barocco italiano, come Giovanni Felice Sances.

La mostra rimarrà in esposizione dal 20 aprile al 2 giugno al seguente orario: tutti i giorni dalle 16.00 alle 19.00. Per informazioni: Segreteria Villa Bertelli 0584 787251

Quando: 20 Aprile 2019
Ore: 17:00
Dove: Villa Bertelli

Potrebbero interessarti anche:

Q.T.M. Questi Maledetti Toscani

Q.T.M. Questi Maledetti Toscani “Q.T.M. Questi Maledetti Toscani” con Sergio Sgrilli, Paolo Migone, Cristiano Militello e Leonardo Fiaschi, con la partecipazione del gruppo musicale The Band!  Ideazione e regia di Sergio Sgrilli Non sono molti i toscani che hanno una popolarità di respiro nazionale pur avendo mantenuto le proprie caratteristiche regionali. Alla base di tutto c’è l’idea che Sgrilli, padrone di casa, lancia agli altri: “si fà qualcosa insieme?” La loro reazione è tutta da scoprire… I monologhi comici che li hanno…

Kinnara “E si son presi il nostro cuore”

Kinnara “E si son presi il nostro cuore” Concerto per AISM Associazione italiana sclerosi multipla Musica e la solidarietà, con la Kinnara Band, in un graditissimo ritorno, per presentare “E si son presi il nostro cuore” un concerto benefico, interamente dedicato alla sezione di Lucca dell’associazione italiana sclerosi multipla (AISM). Il gruppo musicale, composto da Paolo Pardini voce e chitarre, Luca Tommasi tastiere e piano, Andrea Vezzoni chitarre e cori, Pietro Bertilorenzi al basso, Berry Nicoletti batteria, Cesare lo Iacono…

La Canzone del Cuore

La Canzone del Cuore L’ Edizione 2022 del progetto “Mattone del Cuore” distribuirà come nel passato contributi importanti a favore del Progetto Mattone del Cuore del Primo Pronto Soccorso di Medjugorje per tutte le etnie e per tutte le religioni (il cantiere è già aperto e sono iniziati i lavori di sbancamento rocce del terreno e il livellamento dell’area dove sorgerà la struttura sanitaria). A favore di situazioni difficili sul territorio nazionale anche quest’anno prevediamo per l’Italia interventi mirati a…
Agosto
19
Ven
20
Sab
21
Dom
22
Lun
23
Mar
24
Mer
25
Gio
26
Ven
27
Sab
28
Dom
29
Lun
30
Mar
31
Mer