ANONIMUS: a misura di bambino

ANONIMUS: a misura di bambino”, un viaggio virtuale nel mondo dell’infanzia, è la mostra fotografica, curata da Filippo Basetti e Gianluca Dellanoce, promossa dalle Associazioni culturali Artmonia e Gli Otto Venti di Pistoia, con il patrocinio di UNICEF ITALIA, che sarà inaugurata domenica 27 gennaio alle 16.30 al secondo piano di Villa Bertelli, progetto realizzato in condivisione con la Fondazione Villa Bertelli e con Laura Tartarelli Contemporary Art. Anonimus si propone, non come una semplice esposizione di fotografie, ma come un progetto ben più strutturato rivolto all’esistenza del bambino e al suo rapportarsi con il mondo. Chi meglio di un bambino può parlare di bambini al mondo degli adulti? Tutto gira attorno ai bambini: le immagini, il format, i messaggi. La mostra fotografica ANONIMUS è composta da 50 fotografie in bianco e nero, formato 30X30, racconta in modo ludico aspetti seri la vita un bambino dei nostri giorni. L’allestimento è essenziale e a “misura di bambino”: ogni immagine, infatti, è collocata a misura diversa seguendo i centimetri di altezza del bambino protagonista nella foto. In questo modo il visitatore-adulto sarà chiamato a fare un simbolico inchino per potersi immergere da vicino nell’atmosfera che la fotografia evoca. Il progetto è sostenuto da DITECFER, il Distretto per le Tecnologie Ferroviarie, l’Alta Velocità e la Sicurezza delle Reti S.C.a.r.l. di Pistoia, con il patrocinio, oltre che di UNICEF ITALIA anche della Società Italiana Pediatria, di Pediatria On Line e della Regione Toscana. “Nell’abuso di immagini a  cui ci hanno condotto da tempo i social network, la mostra Anonimus ci riporta al rispetto delle norme a tutela del bambino, che dovrebbero essere universalmente ottemperate, ma che spesso non lo sono proprio da chi, come genitori e contesti vari, le ignorano, fagocitati dal sistema. Occorre consapevolezza, sensibilità e rispetto per non perdere di vista il diritto del bambino ad essere protagonista.  Anonimus ci insegna come. Il nostro sentito ringraziamento va agli autori di questa pregevole iniziativa”.

Chi parla? Il debutto della mostra a Forte dei Marmi delle ore 16.30 di domenica 27 gennaio p.v.. è affidato alle note dell’opera 86 del romantico compositore  austriaco  Heinrich von Herzogenberg interpretate al pianoforte a quattro mani dal duo Nadàn, due sorelle, pianiste, docenti di pianoforte, vincitrici di importanti concorsi nazionali e internazionali che hanno suonato nelle più prestigiose sale da concerto in Italia e all’estero. Il duo Nadàn ha deciso di affiancare il progetto ANONIMUS seguendolo nelle varie tappe espositive e mettendo a disposizione il loro CD musicale dal titolo “Invito alla danza” che raccoglie le più belle danze per pianoforte a quattro mani dall’800 al primo ‘900 ed il cui ricavato sarà completamente devoluto a favore dei progetti UNICEF. Fra i prossimi progetti del duo Nadàn vi è la registrazione di un doppio CD dell’integrale  delle opere per pianoforte a quattro mani  e due pianoforti di Herzogenberg che sarà edito dalla prestigiosa Casa Discografica olandese Brilliant Classic.

Al termine dell’inaugurazione, alle 17.30 nel Giardino d’Inverno seguirà il concerto “Il mio pianoforte” con Patrizia Cappuccio.

La mostra rimarrà aperta fino al 3 marzo ai seguenti orari: dal lunedì al venerdì visita su richiesta – tel. 0584/787251, sabato e domenica dalle ore 16,00 alle ore 19,00