“A tavola con Papa Francesco”  il cibo nella vita di Jorge Bergoglio – rassegna Scrivere il cibo

La seconda edizione della rassegna “Scrivere il cibo”, promossa dalla Fondazione Villa Bertelli e curata da Corrado Benzio, inaugura con una ‘prelibatezza’ letteraria a firma di Roberto Alborghetti, interamente dedicata alla figura del Santo Padre. “A tavola con Papa Francesco. Il cibo nella vita di Jorge Bergoglio” è il titolo del libro scritto da uno dei più affezionati biografi del Papa argentino, che verrà presentato alle 17.30 nel Giardino d’Inverno di Villa Bertelli. All’evento insieme all’autore, interverranno la presidente Premio Agesc (pace e ai diritti umani) Michela del Carlo e la delegata per la Versilia storica dell’Accademia Italiana della Cucina Anna Ricci. “A tavola con Papa Francesco” racconta un Bergoglio inedito e grande appassionato di cucina e che prima di essere nominato a capo della Chiesa di Roma cucinava per amici e familiari. Una passione ufficializzata in tempi lontani da un diploma in Chimica degli Alimenti. Il libro riporta ricette legate al mondo dell’uomo Bergoglio, alla sua storia e ai suoi ricordi più cari. Il “Buon pranzo” che augurò ai fedeli al termine di una delle sue prime apparizioni alla finestra di S. Pietro, mai sentito prima da un Pontefice, è l’espressione che meglio rivela la spontaneità del nuovo atteggiamento, fin da subito manifestato da Bergoglio. Una sensibilità verso le persone e la loro vita quotidiana, come il pranzo della domenica, che tradizionalmente riunisce le famiglie per gustare “le cose buone” offerte dalla buona tavola. Non mancheranno nel libro riferimenti alla famiglia del Santo Padre, dalle radici piemontesi, ai cinque anni di studi in Chimica dell’alimentazione, fino al ruolo di rettore della grande scuola dei gesuiti, dove si occupava anche di cucina. Infine, il messaggio per le nuove generazioni sull’importanza dell’educazione alimentare, rivolto alla cultura del non spreco, che Papa Francesco ha inserito nella sua Enciclica “Laudato Sì.