Riapre la mostra “Contro la guerra. Infanzia negata”

Villa Bertelli, in ottemperanza alle disposizioni governative dell’ultimo Dpcm, da lunedì 18 gennaio riapre a Forte dei Marmi la mostra Contro la guerra. Infanzia negata, di Pino Bertelli, da fine ottobre 2020 allestita negli spazi interni della Villa. L’orario di apertura, sempre come previsto dal decreto, sarà infrasettimanale 15.00 -18.00 dal lunedì al venerdì previa prenotazione telefonica. Come si ricorderà, si tratta di una   mostra fotografica con sessanta immagini che raccontano gli orrori della guerra attraverso gli intensi sguardi di bambini, africani, mediorientali e dell’allora Unione Sovietica. Un lavoro intenso e coinvolgente, che ha visto Bertelli muoversi per lungo tempo nei luoghi più sofferti del nostro pianeta per immortalarne una toccante testimonianza.   Non ci sono soldati e baionette, ma solo ritratti ravvicinati di piccoli volti, consapevoli e accusatori. Una denuncia forte e precisa, lanciata attraverso la sofferenza, la bellezza e la grazia di chi si è visto negare il diritto all’infanzia, in nome della violenza e della sopraffazione. La mostra è promossa dall’Associazione FIDAPA BPW sezione Versilia, in collaborazione con Villa Bertelli. 

Prenotazione telefonica allo 0584 787251