La Versilia degli architetti e il mare degli intellettuali

La cultura del territorio sarà la protagonista dell’incontro La Versilia degli architetti e il mare degli intellettuali per la presentazione del numero 909 maggio 2020 della rivista Casabella e del volume Le ville di Ronchi e Poveromo, architetture e società di Massimiliano Nocchi e Silvia Nicoli per Pacini Editore, in programma giovedì 13 agosto alle 18.30 nel Giardino dei lecci di Villa Bertelli a Forte dei Marmi. L’evento, organizzato Alberto Giorgio Cassani dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia, in collaborazione con la Società degli amici di Ronchi e Poveromo, rientra nella rassegna L’altra Villa, promossa dal comitato Villa Bertelli. Si parlerà della Versilia di un tempo e soprattutto delle tante seduzioni, che hanno portato nel corso degli anni i più grandi intellettuali e artisti italiani, ma non solo, a trovare in questo lembo di terra l’ispirazione per la loro creatività. Non solo scrittori, critici, scultori e pittori hanno vissuto momenti indimenticabili sui nostri lidi, ma gli architetti, in particolare, vi hanno lasciato un segno tangibile, che ancora oggi fa bella mostra di sé negli edificati della fascia costiera, da Poveromo a Viareggio. Non a caso, Alberto Savinio ne La ciambella 1942 scrisse: «La Versilia è il polo d’attrazione degl’intellettuali italiani, e ogni anno, da giugno a settembre, gl’intellettuali di tutta Italia, i giovani e gli anziani, i magri e i bene in carne, i calvi e gli zazzeruti, ma tutti egualmente vestiti da bambini, corrono in bicicletta, in folti ronzanti sciami, il magnifico viale litoraneo che da Viareggio porta a Marina di Massa, e viceversa»

All’incontro, dopo il saluto di benvenuto del presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci, interverranno Silvia Carandini, presidente della Società degli Amici di Ronchi e Poveromo, Alberto Giorgio Cassani, autore di un saggio su Casa Savinio, progettata da Enrico Galassi, in Casabella, e gli architetti e autori Massimiliano Nocchi e Silvia Nicoli.

Necessaria prenotazione 0584 787251 –  Ingresso libero