Giorno della Memoria: chiusura delle celebrazioni

Giorno della Memoria: chiusura delle celebrazioni, a cura della Presidenza del Consiglio Comunale, con la presenza di Franco Perlasca e la proiezione del filmato “La storia maestra di vita. L’esempio di Giorgio Perlasca”.

A chiudere il programma di eventi dedicati al Giorno della Memoria, organizzati dalla Presidenza del Consiglio Comunale, sarà Franco Perlasca, figlio di Giorgio, noto per aver salvato molte vite umane durante il periodo nazista e la cui storia venne svelata, dopo anni di silenzio, nel 1987 da alcune donne ebree ungheresi che finalmente riuscirono a rintracciarlo e a diffondere nel mondo le sue gesta eroiche.  L’incontro, aperto a tutti e organizzato in collaborazione con il Circolo Culturale Il Magazzino si svolgerà a Villa Bertelli e sarà preceduto dalla proiezione del filmato “La storia maestra di vita. L’esempio di Giorgio Perlasca”, che contiene stralci dell’intervista da lui rilasciata al Museo dell’Olocausto di Washington, oltre ad altre testimonianze di alcuni superstiti. Il filmato, realizzato con il coordinamento storico/didattico di Piero Angela, sarà poi oggetto di dibattito, avvalorato dall’eccezionale presenza del figlio Franco. “Ringrazio la Fondazione Giorgio Perlasca per aver accolto con piacere il nostro invito – ha dichiarato la Presidente del Consiglio Comunale Simona Seveso. In particolar modo sono onorata che il figlio Franco possa raccontarci il rigore e la riservatezza del padre, che ha sempre considerato il suo gesto eroico solo un dovere e niente di più. Un esempio di virtù, valore e coerenza di cui tutti noi abbiamo bisogno”.