Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Incontro che presenta il recentissimo il ritrovamento di nuovi documenti nell’archivio Bardi su Beatrice e suo marito da parte dello studioso Domenico Savini. L’unico documento noto sino a poco tempo fa era il testamento di Folco Portinari datato 1287, dove si parlava di una lascito in denaro alla figlia Bice, andata in sposa, appena adolescente, a Simone, detto Mone.

Savini ha scoperto una nuova documentazione, in cui è stato rinvenuto un atto notarile del 1280, dove Mone de’ Bardi cede alcuni terreni a suo fratello Cecchino con il beneplacito della moglie Bice, che all’epoca doveva avere circa quindici anni. Un secondo documento del 1313, quando cioè Beatrice doveva essere già morta, cita il matrimonio tra una figlia di Simone, Francesca, e Francesco di Pierozzo Strozzi per intercessione dello zio Cecchino, ma non è specificato se la madre fosse stata Beatrice o la seconda moglie di Simone, Bilia (Sibilla) di Puccio Deciaioli. Altri figli conosciuti di Simone sono Bartolo e Gemma, la quale venne maritata ad un Baroncelli. Evento promosso e sponsorizzato da Giulio Garsia, Financial Advisor.

Ingresso libero. Prenotazione al numero: 0584 787251

Quando: 1 Marzo 2024
Ore: 17:00
Dove: Villa Bertelli

Potrebbero interessarti anche:

L’ironia è una facoltà a numero chiuso

Incontro che presenta il recentissimo il ritrovamento di nuovi documenti nell’archivio Bardi su Beatrice e suo marito da parte dello studioso Domenico Savini. L’unico documento noto sino a poco tempo fa era il testamento di Folco Portinari datato 1287, dove si parlava di una lascito in denaro alla figlia Bice, andata in sposa, appena adolescente, a Simone, detto Mone. Savini ha scoperto una nuova documentazione, in cui è stato rinvenuto un atto notarile del 1280, dove Mone de’ Bardi cede…

L’ironia è una facoltà a numero chiuso

Incontro che presenta il recentissimo il ritrovamento di nuovi documenti nell’archivio Bardi su Beatrice e suo marito da parte dello studioso Domenico Savini. L’unico documento noto sino a poco tempo fa era il testamento di Folco Portinari datato 1287, dove si parlava di una lascito in denaro alla figlia Bice, andata in sposa, appena adolescente, a Simone, detto Mone. Savini ha scoperto una nuova documentazione, in cui è stato rinvenuto un atto notarile del 1280, dove Mone de’ Bardi cede…

Versilia Big Band in concerto

Incontro che presenta il recentissimo il ritrovamento di nuovi documenti nell’archivio Bardi su Beatrice e suo marito da parte dello studioso Domenico Savini. L’unico documento noto sino a poco tempo fa era il testamento di Folco Portinari datato 1287, dove si parlava di una lascito in denaro alla figlia Bice, andata in sposa, appena adolescente, a Simone, detto Mone. Savini ha scoperto una nuova documentazione, in cui è stato rinvenuto un atto notarile del 1280, dove Mone de’ Bardi cede…