Giuseppe Giacobazzi invita a riflettere attraverso una risata a Villa Bertelli

Il terzo spazio comico della stagione estiva di Villa Bertelli è riservato a Giuseppe Giacobazzi, nome d’arte di Andrea Sasdelli.

Reso celebre dai suoi spezzoni comici del programma televisivo Zelig, approda nei teatri italiani intrattenendo il pubblico con il suo nuovo spettacolo “Io ci sarò”, in collaborazione con Carlo Negri per quanto riguarda la stesura dei testi.

Giuseppe Giacobazzi si interroga su cosa significa essere padre a 53 anni e come sarà, in futuro, essere nonni. Ma soprattutto si domanda come potrà essere il rapporto con i nipoti, se riuscirà a comportarsi come solo un nonno sa fare.

“Il nostro è un lavoro fatto anche di viaggi e durante i viaggi ti trovi inevitabilmente a pensare” ha dichiarato Giacobazzi. “Quando pensi, pensi a te e a quello che stai vivendo, a quello che hai vissuto e a quello che eventualmente potrà essere il tuo futuro e a come poter riuscire a comunicare a due generazioni interposte che poi, di solito, dovrebbe essere il mestiere dei nonni con i nipoti”.

“Questo mi ha portato a creare un ponte con lo spettacolo precedente” ha proseguito il comico, “praticamente ricominciando da dove abbiamo finito, ma con una domanda in più. Per immaginarmi di poter parlare ai miei nipoti, penso sia fondamentale adeguarmi ai tempi o provare ad usare, se non il loro linguaggio, perlomeno le loro tecnologie, cosciente che domani comunque saranno vecchie. Quindi, ho pensato di lasciare un ‘videomessaggio’ che possa spiegare ed eventualmente interagire con i miei possibili futuri nipoti. E per farlo, l’unico modo che conosco, è farlo davanti ad un pubblico”.

L’attenzione del comico si sposta dai ricordi della sua infanzia al mondo delle tecnologie odierne, agli eroi dei fumetti e all’infinito repertorio musicale che scandisce il tempo nella vita di ognuno, segnandone i ricordi più significativi.

La sua è una riflessione ironica raccontata con l’accento del proprio paese di origine e con un abbigliamento un po’ demodè, tipico delle sue esibizioni.

Quindi per chi non volesse perdersi l’attore e cabarettista italiano capace di far ridere ed emozionare nella solita serata, lo spettacolo si terrà a Villa Bertelli il 21 Agosto, alle 21.30. Non mancate!